FAQ

6 Nations Raid

TriesteTirana

le 4 domande principali:

 

CHI SIETE?

Il 6 Nations Raid è organizzato da Istrialand.eu, che con Tunisialternativa.it fa parte della Agenzia Camelus Adventures. Nel menù Staff potete leggere la nostra storia. Siamo enduristi e fuoristradisti in 4x4... forse un po' alternativi (in senso buono) ma non certo improvvisati. Viaggiamo e facciamo viaggiare nei Balcani dal 1996...

 

DOVE SI SVOLGE IL VIAGGIO?

Il raid parte da Buje in Istria (Croazia) a pochi km da Trieste. Per arrivare da noi attraverserete un pezzettino di Slovenia, e alla fine del viaggio, a Tirana, avrete superato ben 6 Stati balcanici: Slovenia, Croazia, Bosnia Erzegovina (e la sua regione autonoma Republika Srpska), Montenegro, Albania.

 

CHI PUO' PARTECIPARE?

iL viaggio è aperto a veicoli 4x4, quad, a moto da enduro mono o bicilindriche, con gomme almeno tassellate 60 off / 40 asfalto. Consigliamo comunque gomme tassellate 100%. I pernottamenti sono in Hotel e la cena (in Hotel o in ristorante) è ogni sera inclusa (a parte le bevande).

 

QUANDO SI SVOLGE?

Ogni anno, due volte all'anno, in estate e in autunno, dal 2011. Il programma include hotel mezza pensione, 4x4 di assistenza (con minimo 8 moto iscritte) e tour leader in moto, trasporto bagagli per i motociclisti, carrello assistenza e moto sostitutiva.

 

altre Domande:

 

Se non mi trovo a mio agio nel percorso OFF posso proseguire per asfalto?

 

Certamente! Se non ti trovi bene nel senso che il percorso per te è impegnativo, e hai voglia di asfalto... puoi farlo, ci mancherebbe! Il tour leader al briefing serale o mattutino vi dirà come sono i pecorsi, in quanto ogni giorno le difficoltà solo maggiori o minori, ovviamente non ci sono due tappe uguali. In questo modo potreste scegliere nel migliore dei modi.

 

La mia moto è adatta a questo raid? servono preparazioni particolari?

 

Ovviamente qui devo dare una risposta generica. Comincio dalla seconda domanda: NON servono preparazionio particolari, basta una moto in ordine, con gomme almeno 50/50 on/off. Come tipo di moto, se hai una Africa Twin nuova o vecchia, una BMW GS nuova o vecchia, vanno benissimo. Come anche una SuperTenere ma non dimentichiamo una Guzzi Stelvio o moto simili. Moto più "stradali" come la VStrom non le consiglio tanto... ma se uno ha un po' di manico si fa. Discorso opposto per i monocilindrici: loro avranno estrema facilità a fare il pecorso off road (che appunto è un classico percorso da big twin) ma soffriranno un po' di più sui trasferimenti asfaltati e magari sul ritorno Tirana Trieste se non si prende il traghetto. Comuque c'è chi ha fatto il raid con TT 600 o DR 350 o Husqvarna 550...

 

Come si viaggia? (GPS / navigazione ecc)

 

I partecipanti esperti sono liberi di viaggiare usando le tracce GPS che verranno loro fornite. Chi è meno pratico e non ha voglia di occuparsi di tracce, GPS e nevigazione potrà viaggiare insieme allo Staff.

 

Posso partecipare con la mia passeggera?

 

Sì... puoi! In alune parti del percorso al caso ti consiglieremo di seguire (o di percorrere la medesima strada) del 4x4 con carrello, in quanto alcuni tratti del percorso sono diciamo "poco adatti" ad essere pecorsi in due. Però l'80-90% del percorso è fattibile (certo, se hai un po' di manico). Se sei alle prime armi forse è meglio se vieni da solo :-)

 

 

Cosa succede se buco una gomma o addirittura taglio un copertone?

 

Ogni partecipante deve avere un kit di riparazione "tubeless", e/o le camere d'aria della giusta misura. Tenete conto che è molto difficile reperire lungo il percorso camere d'aria per moto da enduro, per non dire impossibile. Il 4x4 dell'Organizzazione ha il compressore e le leve per cambiare il copertone, e ha dei copertoni di scorta nel caso sia necessario. D'altra parte tenete conto che siamo degli enduristi non dei gommisti... e in caso voi usiate copertoni da gara, estremament robusti, può non essere facile sostituire la gomma. Al caso la moto quindi verrà caricata sul carrello per quella tappa.

 

Che ricambi devo portarmi?

 

Ogni partecipante, oltre le camerre d'aria e/o kit di cui si parlava, sarebbe utile portare alcuni piccoli pezzi di ricambio "specifici" specialmente se sapete che sono "a rischio" (alcune moto per esempio hanno dei regolatori di tensione "delicati"). Secondo me è sempre utile portari la leva frizione e leva freno, specialmente se non avete i "paramani" quelli in versione "chiusa" sulle estremità del manubrio. Stesso discorso al caso per un cavo acceleratore, che occupa poco posto ma ti risolve un mucchio di casini....

 

Come posso tornare da Tirana?

 

I partecipanti possono raggiungere Durazzo da cui partono frequenti traghetti per il sud e centro Italia, o anche il nord Italia (Adria Ferries va a Trieste, anche se non ogni giorno). Un'altra possibilità è tornare a nord via asfalto, lungo la meravigliosa costiera adriatica. Questa è una scelta da tenere in considerazione se non la avete già percorsa, essendo una delle strade più belle d'Europa!. In particolare se guidate una grosssa enduro, la strada è ideale! E' meno fruibile se invece guidate una enduro mono, visti i km da fare.

 

Chi ha deciso il pecorso?

 

Come potete leggere nella storia del raid, il percoso è stato inventato, testato e realizzato da Franz e Antonela dello Staff. Si tratta quindi di un pecorso al 100% originale e non ispirato da "altri".

 

Cosa succede se si rompe la moto o mi faccio male?

 

Nella malaugurata ipotesi che la moto abbia un guasto, essa potrà venir caricata nel carrello di Assistenza e il pilota se vorrà potrà continuare con la moto sostitutiva (che verrà noleggiata a 90€/giorno). Se invece non vorrà guidare, proseguirà nel 4x4 di Assistenza con lo Staff. Se invece il problema riguarda una caduta o un malore, il pilota proseguirà nel 4x4 di assistenza e la moto verrà caricata, ovviamente, sul carrrello. Se il pilota, in seguito alla caduta, avrà delle conseguenze che per quanto è dato di sapere a noi e a lui (ricordate che NON siamo medici...) NON ne permettono il trasporto sicuro (ad esempio: un possibile trauma alla colonna vertebrale...) nel nostro 4x4, andranno ovviamente attivate le procedure di richiesta di soccorso ufficiale alle autorià del Paese nel quale ci troviamo (ovviamente le eventuali spese di questo recupero sono A CARICO DELL'INFORTUNATO non della nostra Agenzia). RACCOMANDIAMO PERCIO' DI ATTIVARE PRIMA DI PARTIRE UNA POLIZZA INFORTUNI TIPO "EUROP ASSISTACE" PER INTENDERCI.

 

Tenete conto che ci sono POCHI (pochissimi) punti nel quale il 4x4 di Assistenza con carrello potrebbe avere difficoltà ad arrivare (col carrello.... senza arriva dappertutto lungo il percorso) quindi se la panne si verifica nel posto più sfigato, dovrete avere pazienza percheè il recupero potrebbe necessitare di un certo tempo, e in casi estremi (lo diciamo per tutelarci legalmente) non potremo effettuare noi il recupero ma dovremo affidarci alla Autorità competetenti (caso estremamente raro ma teoricamente non impossibile).

 

Cos'è questo problema delle mine? altri organizzatori non ne fanno cenno....

 

La Bosnia Erzegovina (BiH) è uno Stato dove ci sono ancora tantissime mine inesplose, risalenti al conflitto di inzio anni '90 relativo al disfacimento della Jugoslavia. Anche la Croazia (cosa che tanti non sanno) ha ancòra molte mine inesplose, anche se di certo è la BiH a detenere questo triste primato.

Il percorso che proponiamo lo abbiamo studiato e testato molte volte (ben oltre 10) ed è sicuro. E' comunque importante NON uscire dalle carrarecce battute, seguire le tracce dell'Organizzazione e le indicazioni dello Staff.

 

Altri Organizzatori non fanno cenno di questo problema secondo me semplicemente perchè lo ignorano e/o non ne hanno compreso l'importanza o per meglio dire la gravità. Oppure ancòra più grave, ne sono a conoscenza ma decidono di non parlarne ai loro "iscritti" per non spaventarli. Io penso invece che la migliore cosa sia sempre descrivere la situazione come sta realmente. Nella foto a fianco potete vedere come in certi casi il pericolo si trovi a pochi centimetri (nemmeno metri) dalla strada percorsa.... l'Africa Twin si trova sul percorso corretto, mentre le fettuccine gialle delimitano un campo sottoposto a sminamento . Potete vedere addirittura che all'intero del campo minato c'è una traccia sterrata: ecco, quella traccia è sicura, ma fuori di essa... meglio non avventurarsi, per ovvi motivi. Per questo sottolineo che il noostro viaggio è testato e non sono tracce gpx prese da wikiloc....

Contatti

 

Dr. Francesco "franz" Meriani Merlo

Dir. Tecnica: Antonela Gardos

Email: info@6nationsraid.com

Tel. / Whatsapp +385 98 997 6290

Fbook: /6nationsraid

by Camelus Adventures

 

Partita Iva: HR80767355699

Licenza: HR-AB-52-130041700

Assicurazione: Allianz 1500-172604886

Sede Legale: Via A. Babic 6, Buie - Croazia