RAID

6 Nations Raid Trieste-Tirana

the original one

 

Programma

 

I dati tecnici riportati per ogni tappa sono stati rilevati nella precedente edizione con un gruppo abbastanza "veloce", quindi in caso di gruppi con un numero maggiore di persone e/o con piloti meno esperti, i tempi potrebbero allungarsi. Le % di offroad sono INDICATIVE.

 

TEMPO A DISPOSIZIONE: tempo nel quale è possibile compiere la tappa. Nella realtà delle cose, tra soste per carburante, spuntini, pipì, varie ed eventuali... spesso il tempo totale della tappa alla fine equivale quasi a 1.5 x il tempo in movimento. In altre parole cuna tappa di 6 ore in movimento diventa facilmente di 9 ore reali...

VELOCITA' MEDIA IN MOVIMENTO: il significato è chiaro (soste escluse quindi!)

ALTITUDINE MAX: altitudine massima raggiunta nella tappa

 

24 agosto: incontro tra i piloti e briefing

Ritrovo presso il B&B "al Merlo Olivo" alle ore 18, perfezionamento della iscrizione, cena alle 20 e pernottamento. (clicca per posizione)

 

25 agosto: Buie => Bihac, 320 Km (35% OFF)

 

TEMPO A DISPOSIZIONE: 7 ORE

VELOCITA' MEDIA IN MOVIMENTO: 47 km/h

ALTITUDINE MAX: 986 m

 

Alle ore 07.30 partenza dal B&B. Iniziamo (dopo pochi km) con una bella traversata off del nord Istria (con percorsi off road, in alcuni tratti impegnativi) e la costa del Quarnero sulla costa dalmata ove affrontiamo altro fuoristrada abbastanza scorrevole: corriamo con negli occhi i panorami mozzafiato sulla costa e le isole. Ci addentriamo quindi nei monti del Velebit, in un ambiente ora diverso dalla parte costiera, ci avviciniamo ora alle grandi foreste. Ancora off misto a asfalto, poi trasferimento verso Bihac, e se siamo in tempo visita alla base antiatomica abbamdonata. Cena e pernottamento in Hotel 3***molto bello.

 

26 agosto: Bihac => Mostar, 306 Km (35% OFF)

 

TEMPO A DISPOSIZIONE: 6.5 ORE

VELOCITA' MEDIA IN MOVIMENTO: 50 km/h

ALTITUDINE MAX: 1360

 

Tappa lunga ma relativamente veloce, dalle grandi emozioni! Lasciamo Bihać per affrontare un tratto asfaltato molto piacevole/scorrevole e poi iniziamo a percorrere delle belle strade bianche con alcuni tratti leggermente più impegnativi e un po' di asfalto. Attraversiamo delle zone collinose/pianegganti, ideali per un fuoristrada di tipo turistico. C'è poi una discesa tecnica (leggermente impegnativa per i bicilindrici) per arrivare a Drvar.

Drvar è un luogo dalla economia piuttosto depressa, si respira un'aria di frontiera... molto interessante da vedere, molto diversa dalle cittadine viste finora. Poi ci aspetta ancora una bella e veloce cavalcata su asfalto ma non è asfalto come in Italia, niente statali trafficate e ingorghi: qui non si incontra un auto per kilometri, immersi in un ambiente naturale meraviglioso. Raggiungiamo la piccola cittadinaTomislavgrad e saliamo verso un lago di montagna di , per poi ricomnciare il fuoristrada, sempre in an ambiente "da urlo". Infine l'asfalto ci porta alla mitica Mostar, che non ha bisogno di presentazioni. Cena in un ottimo ristorante tradizionale a due passi dal ponte vecchio. Pernottamento in Hotel o appartamento.

 

27 agosto: Mostar => Sarajevo, ca. 280 km (60% OFF)

 

TEMPO A DISPOSIZIONE: 8.5 ORE

VELOCITA' MEDIA IN MOVIMENTO: 34 km/h

ALTITUDINE MAX: 1557

 

UNA DELLA TAPPE PIU' IMPEGNATIVE E STUPENDE DEL VIAGGIO, che in verità vi stupirà ogni giorno! Oggi i panorami - già belli ieri - diventano ancora piu' affascinanti! valli, prati verdi, villaggi sperduti e canyon. Uno dei tratti piu' belli del viaggio!

Dopo la pausa pranzo ci aspettano uno dei percorsi più affascinanti e impegnativi del viaggio (totale 40 km di asfalto e 95 di OFF) per selvagge valli e montagne, lungo strade dimentcate da Dio e dagli uomini che ci portano ad affrontare lo spettacolare avvicinamento e discesa risalita dal Canyon del Diavolo, così chiamato dalla popolazione musulmana localeSuperato il canyon siamo nella zona di Lukomir, una delle zone piu' belle del viaggio: insomma oggi una tappa assolutamente epica! Cena in ristorante in centro e pernottamento in Hotel 3stelle o appartamento.

 

28 agosto: Sarajevo => Žabljak, 190 km (asfalto spettacolare)

 

TEMPO A DISPOSIZIONE: 4 ORE

VELOCITA' MEDIA IN MOVIMENTO: 46 km/h

ALTITUDINE MAX: 1861

 

Mattinata libera (chi lo desidera può andare a visitare il centro di Sarajevo) dedicata al riposo in piscina e/o a una passeggiata. Alle 11 partiamo per Foča (pronunciate Focia) ove si fa una veloce pausa pranzo. Poi avanti fino al confine con il Montenegrc

Da lì si percorre una delle più belle strade asfaltate del sud Europa, che vi porta a Žabljak. Da un profondo canyon, spettacolare e impressionane con la sua diga e il lago che essa ha creato, inziamo a salire lungo il monte, attraverso una strada con tante gallerie scavate "a mano" nella pietra viva... alcune di esse hanno tornanti al loro "interno" e una o due addirittura dei bivi... ovviamente nella oscurità assoluta. Non è una strada per deboli di cuore, credetemi. Meravigliosa. Una volta arrivati in cima poi siete nel mezzo del Parco Nazionale del Durmitor, un'ambiente di una bellezza che toglie il fiato! Veramente una tappa di goduria assoluta. Cena e pernottamento in un Hotel di montagna 3*** o appartamenti / bungalow.

 

29 agosto: Zabljak => Scutari 209 km (30% OFF)

 

TEMPO A DISPOSIZIONE: 5.5 ORE

VELOCITA' MEDIA IN MOVIMENTO: 37 km/h

ALTITUDINE MAX: 1788

 

Ieri con l'asfalto (meraviglioso) vi siete un po' riposati. Oggi vi aspetta un'altra tappa tosta. Lasciato il bel paesino di alta montagna di Žabljak, ci addentriamo nei grandi spazi montuosi del Montenegro e - so che sono mostruosamente ripetitivo ma non c'è soluzione - anche oggi panorami da infarto. Montagne prive di vegetazione (alberi) data l'altitudine, antiche tracce appena visibili su immense distese erbose,

Ogni volta questa tappa mi lascia senza parole e veramente in estasi fuoristradistica! E si arriva infine (70 km dalla partenza) a Kolasin, piccolo e vivace paese montenegrino, ove ci fermiano per la pausa pranzo. Nel pomeriggio trasferimento su asfalto fino a Scutari in Albania attraverso una stretta strada di montagna... alla base della quale i cinesi (!!!) stanno costruendo una ausotrada (???!!!). Incredibile. Cena e pernottamento in una ex prigione italiana convertita in B&B. Cena in una trattoria distane pochi metri.

 

30 agosto: Scutari Tirana, 177 km (45% OFF)

 

TEMPO A DISPOSIZIONE: 5 ORE

VELOCITA' MEDIA IN MOVIMENTO: 35 km/h

ALTITUDINE MAX: 1292

 

Anche oggi tappa super interessante e tecnca nella bella Albania. Questa tappa è abbastanza impegnativa nella sua porzione offroad. La difficoltà è anche accentuata dal fatto che si è stanchi dopo i giorni precedenti del raid.

 

Dopo Klos ci aspetta una traccia entusiasmante e impegnativa, che ci porta nel cuore dell'Albania. Una delle cose più impressionanti è che lungo questa traccia da 4x4 ed enduro... esistono villaggi e anzi anche qualche piccola cittadina... in un ambiente in cui noi europei non potremmo mai neppure immaginare un campeggio! Incredibile. Raggiungiamo infine Tirana, ove ceniamo e pernottiamo nel bel Hotel Kastria, del nostro grande amico Elton, dove possiamo festeggiare la fine di questo epico viaggio!

 

 

 

Iscrizione

 

Il costo del viaggio è di 900€/persona (600€ per passeggeri in auto) ed include oltre alle tracce GPX, la presenza del tour leader in moto e il trattamento di mezza pensione (pernottamento e cena, colazione SE le strutture la forniscono) per tutta la durata del viaggio.

 

Non include:

 

* assicurazioni personali tipo Europ assistance o RCA in Albania (per chi non la ha giò inclusa nella propria Carta Verde)

* pranzi, bevande a cena, carburante, pedaggi, spese personali

* quanto non elencato ne "la quota comprende"

 

La caparra (30% osisa 300€ iva croata del 25% inclusa) va versata entro 60 giorni dalla partenza a:

 

Ag. Camelus d.o.o.

Via A. Babic 6, 52460 Buie, Croazia.

Conto corrente: IBAN: HR5724020061100575261, SWIFT ESBCHR22 (Erste Bank)

 

 

 

Regolamento

 

 

PER PARTRECIPARE BISOGNA FIRMARE IL CONTRATTO DI VIAGGIO QUI.

 

* NUMERO CHIUSO 10 PILOTI moto / NUMERO MININO 4 PILOTI

* ognuno partecipa a proprio rischio e pericolo

* obbligatoria carta verde, NON necessario passaporto

* per i 4x4 è (fortemente) consigliato avere il CB

* i 4x4 devono essere capaci di navigare il soliaria, essendo probabilmente più lenti dello Staff in moto

* per le moto: gomme tassellate (tipo TKC80)

* per i 4x4, almeno gomme A/T non gomme "da strada"

 

* l'Organizzazione si riserva il diritto di modificare l'itinerario in caso di necessità varie ed eventuali

 

* ogni parrtecipante rinuncia esplicitamente a richiedere risarcimenti alll'Organizzazione, in caso di modifiche al programma o ai servizi offerti dovuti a incidenti/panne ai veicolo/i di assistenza e/o incidenti ai membri dello Staff

 

* se uno dei partecipanti (o lo STAFF) ha un problema, gli altri dovranno avere pazienza e collaborare fino a quando l'infortunato (persona e/o veicolo) saranno al sicuro presso una città(dina) / ospedale / meccanico, solo dopo lo Staff potrà proseguire il viaggio. E' CHIARO CHE UN INCONVENIENTE ANCHE PICCOLO PUO' CAUSARE FACILMENTE VARIE / MOLTE ORE DI RITARDO, COSTRINGENDO I PARTECIPANTI A RAGGIUNGERE LA META DELLA GIORNATA MOLTO IN RITARDO E/O E' POSSIBILE CHE NON SI RIESCA AD ARRIVARE IN ORARI UTILI PER... DORMIRE. NON E' MAI SUCCESSO MA... MEGLIO SCRIVERLO!

 

* si consiglia di non allontanarsi dal percorso stabilito (e di non andare a zonzo su terreno vergine) per il rischio di MINE inesplose ancora presenti nel terreno lungo alcune tratte del percorso. Seguendo il percorso tracciato e le istruzioni dello Staff, non si corrono rischi. Per maggiori info consultate la pagine della domande frequenti.

by Camelus Adventures

info@camelus.it

+385 98 997 6290

 

Partita Iva: HR80767355699

Licenza: HR-AB-52-130041700

Assicurazione: Allianz 1500-172604886

Sede Legale: Via A. Babic 6, Buie - Croazia